Trader che investono in materie prime

materie prime

Nell’ultimo periodo, sono davvero moltissimi coloro che decidono di investire il proprio denaro sulle materie prime. Senza alcun dubbio, si tratta di una scelta particolarmente giusta per chi non ha intenzione di investire in azioni o, addirittura, nel mercato cosiddetto Forex.

Ma a cosa si fa riferimento quando si parla di materie prime? Le materie prime non sono altro che tutto ciò che serve per produrre ogni genere di bene. Appare chiaro, quindi, che ogni genere di investimento in queste materie rappresenta uno strumento finanziario particolarmente interessante sotto il profilo del profitto.

A tale riguardo, è necessario anche fare presente che ci sono materie prime  che consentono di guadagnare molto più delle altre. Tra queste ci sono, ovviamente, l’oro, il petrolio e l’argento. In ogni caso, la gamma di materie prime su cui è possibile investire è veramente molto variegata. Vediamo, dunque, di scendere più nel dettaglio e di scoprire quali sono le materie prime su cui vale la pena investire e quali sono i relativi guadagni.

Intanto prima di approfondire alcuni aspetti ricorda che una guida all’investimento sulle materie prime professionale può fare veramente la differenza in questo difficile settore del trading online.

Materie prime: ecco le migliori su cui investire

Come anticipato, una delle materie prime su cui si investe di più in assoluto è l’oro.

A tale riguardo, è interessante precisare che l’oro viene considerato un vero e proprio bene rifugio. Tale definizione è strettamente legata al fatto che il valore dell’oro tende a crescere quando ci si trova in periodi di crisi sia di natura economica che di natura politica.

In ogni caso, tale valore tende a rimanere pressoché stabile e, pertanto, rappresenta un investimento sicuro.

Chi ha intenzione di investire nell’oro ha la possibilità o di siglare veri e propri contratti o di acquistarlo fisicamente. Per quanto riguarda il petrolio, esso è il protagonista assoluto sul mercato di riferimento dei maggiori investitori.

Ad investire sul petrolio non sono solo i privati ma anche gli Stati e, ovviamente, le grandi compagnie petrolifere. Questa materia prima fa muovere grandi volumi de denaro e, per tale ragione, è una delle più ricercate.

A riguardo, è utile fare presente che si tratta di una risorsa molto volatile. In buona sostanza, il valore del petrolio è soggetto a variazioni quotidiane e non sono da escludere periodi in cui viene svalutato in maniera considerevole.

Non mancano, però, periodi di rialzi particolarmente vantaggiosi per gli investitori. Il petrolio gioca un ruolo molto importante nel mercato finanziario mondiale ed ha un ruolo chiave anche nel mantenimento degli equilibri geopolitici mondiali.

Investire su argento e rame

Anche l’argento è una delle materie prime su cui vale decisamente la pena investire. Sono molti, infatti, i trader che decidono di mettere al sicuro in proprio denaro investendo proprio su questa materia prima. A differenza delle materie prime di cui si è parlato poco sopra, l’argento è ideale per chi ha intenzione di investire capitali non troppo grandi.

Tra l’altro, da circa 10 anni a questa parte l’argento ha dovuto fare i conti con una svalutazione importante che ha fatto scendere il suo valore più della metà rispetto al periodo precedente senza, però, incidere in alcun modo sull’interesse da parte degli investitori.

Il medesimo discorso vale per il rame. Anche il rame, infatti, è una materia prima che suscita non poco interesse nei trader anche se ha subito una svalutazione considerevole. A renderlo ancora molto appetibile è il fatto che proprio il rame è una delle materie prime più utilizzate in molti ambiti produttivi.

Il valore delle materie prime e le modalità di investimento

Una cosa è certa: uno dei vantaggi di investire nelle materie prime consiste nel fatto che esse mantengono il loro valore nel tempo. Proprio per questo motivo, queste tipologie di investimento sono preferite dai trader non tanto da chi ha intenzione di accrescere il proprio capitale ma, piuttosto, da chi ha intenzione di difenderlo. Non mancano, però, neanche i guadagni.

Dipendentemente dalle valutazioni, infatti, si ha la possibilità di guadagnare cifre considerevoli. In ultimo, è utile tenere conto del fatto che investire nelle materie prime è davvero molto semplice e lo si può fare sia rivolgendosi a chi le negozia che attraverso i fondi o le apposite piattaforme di trading on line.

Ciò che è importante precisare è che se non si ha particolare familiarità con gli investimenti, la cosa migliore da fare è confrontarsi con un broker in modo tale da non sbagliare. Chi, invece, ha intenzione di sottoscrivere dei fondi di investimento, deve essere consapevole che ad essere fondamentale saranno la capacità e la competenza di chi lo gestisce.

In merito, è opportuno precisare anche che negli ultimi anni le performance non sono state tra le migliori. Chi, infine, vuole investire e guadagnare in tempi rapidi non deve fare altro che sfruttare i cosiddetti fondi commodity. In tal caso, il fondo viene gestito in maniera diretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *